Please reload

Altre News

Enegivori: il via dell'UE alla riforma

 

La commissione europea, l’organo esecutivo dell’unione, ha approvato gli sconti per le industrie a grande consumo di energia di Italia e Germania.

Gli sgravi, che riguardano gli oneri per le energie rinnovabili e la cogenerazione, dovrebbero avere un peso sulle bollette dei clienti domestici e business non beneficiari di circa 1,4-1,5 miliardi di Euro, e riguarderanno solo le aziende energivore esposte al commercio internazionale, per un limite massimo dell’85% degli oneri.

Per la commissione “le misure promuovono gli obiettivi della Ue in materia di energia e clima e garantiscono la competitività delle industrie ad alta intensità energetica sul mercato internazionale, preservando nel contempo la concorrenza nel mercato unico unionale”.

Prevista anche una fase transitoria per l’abolizione degli sconti alle aziende non ammissibili e per allineare ai criteri europei quelle coinvolte.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

News